Archive for the ‘Leisure’ Category

h1

Into the wild (en)

27 December, 2008

into-the-wildInto the Wild (2007)
Regia: Sean Penn
Cast: Emile Hirsch

This is not just a movie. It’s the story that belongs to us all: it’s that wild and ancient call that accompanies our life; it’s the crossroad  we face when we need to choose; it’s a natural and genuine sense of reality that we – sooner or later – loose. This story screams out to the outside world although to the viewer’s soul first. It’s the real story of Cristopher McCandless – aka Alexander Supertramp – who abandons his life and leaves all and everything behind after reaching what his parents thought as necessary. His will is iron as it is his ultimate journey destination: Alaska, and the beings that live in it. A long trip enriched by human contacts, breathtaking landscapes and travelled with that sort of freedom that belongs to every single human being from birth.

Technically, this movie is superb. Divided into chapters as an adventure romance, Into the Wild shakes your soul and causes questions, memories and hopes. At the end of the movie, viewers feel like the woman in the first shot: panicked, they question themselves. Sean Penn, in his first performance as director, gives us a majestic piece of cinema also and undoubtedly enriched by an extraordinary soundtrack by Eddie Vedder.

I encourage you to watch it with your children, with your best friends, with your beloved… and to find your inspiration.

Advertisements
h1

Into the Wild

26 December, 2008

into-the-wildInto the Wild (2007)
Regia: Sean Penn
Cast: Emile Hirsch

Questo non e’ solo un film. E’ la storia che appartiene a noi tutti: e’ quel selvaggio e antico richiamo della natura che ci accompagna per tutta la vita; e’ quel bivio che troviamo di fronte ogni qualvolta dobbiamo scegliere; e’ quel naturale e genuino rapporto con la realta’ che – prima o poi – abbandoniamo. Questo film e’ un urlo lanciato al mondo ma soprattutto rivolto all’anima dello spettatore. E’ la storia vera del giovane studente Cristopher McCandless – alias Alexander Supertramp – che raggiunto l’obiettivo minimo preteso dai genitori, abbandona la propria vita e lascia tutto e tutti indietro. La sua determinazione e’ ferrea come lo e’ la destinazione ultima del suo viaggio: la natura e le creature che la abitano, in Alaska. Un lungo viaggio arricchito da incontri umani, da paesaggi mozzafiato e percorso con quella liberta’ interiore che e’ insita nell’essere umano fin dalla nascita.

Tecnicamente il film e’ superbo. Diviso in capitoli e strutturato come un romanzo di avventura, Into the Wild scuote inevitabilmente l’anima dello spettatore e insinua domande, ricordi, speranze. Al termine della pellicola, lo spettatore si sente proprio come la donna che apre il film: in preda al panico, interroga se stesso. Sean Penn, alla sua prima uscita da regista, ci offre un prodotto sublime reso tale dall’apporto straordinario della colonna sonora, firmata – nei momenti decisivi del film – da Eddie Vedder.
Guardatelo insieme ai vostri figli, ai vostri migliori amici, ai vostri cari … e trovatene ispirazione.

h1

Pulp Fiction

28 October, 2007

pulpfiction.jpgPulp Fiction (1994)
Regia: Q. Tarantino
Cast: U. Thurman, J. Travolta, S. L. Jackson, B. Willis, H. Keitel.

Non credo esista un poster di una pellicola cinematografica che piu’ di ogni altro tappezza le camere di giovani in tutto il mondo. Questo film e’ un classico, ma non solo. Tarantino mai e’ riuscito a eguagliare il successo ottenuto con Pulp Fiction. Tra le altre, i dialoghi sono semplicemente sublimi. E’ uno di quei film da guardare piu’ di una volta, e non e’ mai come quella precedente. Da vedere, e da imparare a memoria.

h1

Apocalypto

28 September, 2007

apocalypto.jpgApocalypto (2006)
Regia: M. Gibson
Cast: R. Youngblood

Di sangue se ne vede tanto, e’ vero. Ma se un film va giudicato per quello che e’ – un film appunto – allora a noi questa pellicola e’ piaciuta. Certo l’intreccio e’ semplice, tuttavia non e’ facile trovare un film del quale lo spettatore non sente il peso dei ben 140′ di durata. Ci riesce anche difficle immaginare una civilta’ come i Maya compiere sacrifici umani, uccidere uomini e sgozzare animali, muniti di guanti di lattice. Il film e’ violento. Non lo fosse, sarebbe probabilmente poco fedele ai fatti. Zampa di Giaguaro, catturato e destinato al sacrificio umano, deve tornare dalla sua famiglia. Per farlo pero’ deve prima liberarsi dei suoi carnefici. Un discreto intrattenimento.

h1

The Blues Brothers

18 September, 2007

bluesbrothers.jpgThe Blues Brothers (1980)
Regia: J. Landis
Cast: D. Aykroyd, J. Belushi

John Landis firma un fantastico musical. I Blues Brothers sono in missione per conto di Dio e niente potra’ impedir loro di organizzare un concerto per beneficenza. A fermarli ci proveranno un gruppo di neo-nazifascisti, decine di macchine della polizia, un gruppo musicale di country music e una donna abbandonata sull’altare del matrimonio. Dalla loro parte pero’ avranno gente del calibro di Aretha Franklin, Ray Charles, James Brown ma soprattutto una vocazione divina, quella per la musica e l’intrattenimento. Se non lo avete ancora visto, cosa state aspettando?

h1

Bobby

14 September, 2007

bobby.jpgBobby (2006)
Regia: E. Estevez
Cast: E.Estevez, H,Hunt, M.Sheen, A.Hopkins, L.Fishburne, S.Stone, D.Moore

Un cast eccezionale all’altezza di un contenuto superbo. Una delle tante macchie presenti sulla storia recente degli Stati Uniti esplorata attraverso una giornata qualunque di 22 individui presenti all’hotel The Ambassador a Los Angeles il 5 giugno 1968, giorno in cui Robert Fitzgerald Kennedy, candidato alle Presidenziali americane, viene assassinato a colpi di pistola. L’uomo della speranza e del cambiamento puo’ essere interpretato solo da se stesso in un film che evidenzia i problemi della societa’ americana attraverso l’umanita’, le debolezze e le virtu’ dei suo personaggi. Imperdibile.

h1

L’ombra del vento

10 September, 2007

ombravento.jpgL’ombra del vento
di Ruiz Carlos Zafon

Nella Barcellona precedente alla Prima Guerra Mondiale e oppressa dal pugno del dittatore Franco, un padre porta il figlio di 5 anni alla Biblioteca dei Libri Dimenticati. Il libro scelto dal ragazzo apre porte chiuse da decenni e richiama l’attenzione di sinistri individui. Questo romanzo assorbe il lettore fin dalla prima pagina, ne cattura gli occhi con un intrigante intreccio e ammalia con la personalita’ dei suoi protagonisti. Ammaliante.